La temperatura all’interno di un frigorifero non è costante, sia perché il freddo tende sempre ad andare verso il basso, sia per la frequente apertura della porta che muove l’aria all’interno. Se è pur vero che i diversi alimenti hanno spesso necessità di essere conservati a temperature differenti, la fluttuazione di questa ha effetti negativi sul cibo e i frigoriferi di ultima generazione sono progettati proprio per mantenerla costante nei vari scomparti.

Come organizzare lo spazio nel frigorifero


Solitamente non si ha tempo di disporre gli alimenti nel frigorifero secondo la scadenza o in base alla temperatura ideale di conservazione, ma se vuoi che i tuoi cibi si conservino più a lungo mantenendo le proprie caratteristiche organolettiche questa è la disposizione ideale:

  • in alto dolci, formaggi stagionati, yogurt, affettati sigillati e cibi cotti;
  • nella zona centrale affettati già aperti, verdure cotte, sughi, salse, cibi cotti, avanzi, torte e in generale tutti quei prodotti con la scritta “dopo l’apertura conservare in frigorifero”;
  • nella zona in basso carne cruda, pesce crudo, pollame e in generale cibi crudi;
  • nei cassetti frutta e verdura. Andrebbero avvolti in carta assorbente o in sacchetti di carta per alimenti per evitare che si formi umidità e condensa che li fanno deteriorare velocemente;
  • nella porta prodotti che necessitano di una leggera refrigerazione, come le bibite, l’acqua, il vino (bianco), le salse, i formaggi freschi e il burro. Per le uova c’è un apposito scomparto;
  • nello scomparto freezer la gestione è più semplice anche perché vi si accede meno frequentemente: evita comunque di mettere a contatto alimenti surgelati con quelli non surgelati (un corpo cede calore) e di ricongelare alimenti scongelati. Leggi sulle istruzioni del tuo frigorifero qual è la zona migliore per congelare i cibi e quale quella per la loro conservazione (nei frigoriferi con il freezer in basso, ad esempio, i cibi vanno fatti congelare nel cassetto più alto, vicino alle serpentine).

La temperatura corretta del frigorifero


La temperatura ideale del frigorifero è di 4°C, il punto più freddo del frigorifero è solitamente il ripiano più basso, sopra il cassetto per le verdure (2°- 4°C), mentre gli scompartimenti o le mensole all’interno della porta sono le zone più “calde” (che possono arrivare fino a 8°- 10°C). I ripiani intermedi solitamente variano dai 4°- 5°C delle mensole centrali fino agli 8°C di quella più alta. I cassetti in basso, destinati alle verdure e alla frutta, hanno invece una temperatura intorno a 10°C: valori più bassi potrebbero infatti danneggiare questi alimenti.

I frigoriferi LG: soluzioni tecnologiche per la tua vita


LG ha sviluppato diverse soluzioni per aiutare a risolvere questo problema e mantenere costante la temperatura all’interno del frigorifero. La tecnologia più innovativa si chiama Linear Cooling, e, grazie all’esclusivo compressore Lineare Inverter, consente di mantenere una temperatura stabile e uniforme nelle diverse zone del frigorifero, con fluttuazioni che non superano il mezzo grado centigrado. Così gli alimenti rimangono più freschi e mantengono le proprie caratteristiche più a lungo.

Le tecnologie Door Cooling+ e Multi Air Flow nascono invece proprio per evitarti la scocciatura di dover pensare a dove posizionare gli alimenti all’interno del frigorifero: speciali ventole mantengono la temperatura interna più uniforme e raffreddano il 35% più rapidamente rispetto ai sistemi tradizionali. Quando sistemi la spesa questa si raffredda più velocemente senza la formazione di brina, quindi non è necessario sbrinare il frigo con regolarità.

Le soluzioni Door-in-Door, invece, consentono di accedere a snack e bevande in maniera semplice e veloce: grazie a questa soluzione hai a disposizione più spazio interno, mentre i ripiani aggiuntivi ti consentono di organizzare al meglio il tuo frigorifero riducendo lo spreco di aria fredda.

Alcuni frigoriferi LG sono inoltre dotati di uno speciale cassetto a zero gradi pensato espressamente per conservare al meglio alimenti come carne e pesce, così da cucinarli senza doverli scongelare.

Come regolare la temperatura del frigorifero LG


Grazie a comandi chiari e facilmente accessibili, come i display touch Led, puoi gestire facilmente il tuo frigorifero impostando la temperatura preferita e attivando le funzioni Smart. In alcuni modelli è possibile impostare sia la temperatura del frigorifero, sia quella del freezer. Grazie alla tecnologia Smart ThinQ puoi anche utilizzare il tuo smartphone per monitorare e gestire il frigorifero anche quando sei fuori casa: basta un tocco per impostare la temperatura e magari diminuirla in previsione di una grossa spesa o se ti sei ricordato all’ultimo degli amici che vengono a vedere la partita.

Cosa fare se il frigorifero non raffredda abbastanza


Se hai l’impressione che il frigorifero non raffreddi a sufficienza, verifica la temperatura impostata o che la porta si chiuda bene. Se la guarnizione è molto sporca o deformata, l’aria fredda si disperderà all’esterno e di conseguenza non raffredderà a sufficienza. Controlla anche che non ci siano troppi alimenti sugli scaffali che impediscano la chiusura della porta o che impediscano la circolazione dell’aria.

Presta infine attenzione alla posizione dove è installato il frigorifero: se è esposto alla luce solare diretta o si trova vicino ai fornelli a gas è possibile che la refrigerazione ne risulti indebolita. Lo stesso dicasi se la parte posteriore si trova vicino a una fonte di calore o non ha sufficiente areazione.