Per capire quali siano i vantaggi portati dalla tecnologia NanoCell di LG è necessaria una veloce premessa descrivendo in breve come è composto un moderno TV LCD a LED. Il pannello di un televisore è diviso in più strati: la retroilluminazione, il filtro RGB (Red, Green Blue) e il pannello a cristalli liquidi. La retroilluminazione è composta da LED che emettono luce bianca, questa passa attraverso i filtri colore rosso, verde e blu (ovvero i subpixel) e arriva ai cristalli liquidi che “costruiscono” l’immagine visibile sullo schermo. I colori dell’immagine che vedi sono infatti la combinazione dei colori dei tre subpixel rosso, verde e blu che compongono ogni punto.

La fedeltà nella riproduzione dei colori è strettamente legata al modo in cui i subpixel riescono a separare correttamente i tre colori: il compito dei filtri è infatti proprio quello di bloccare la parte indesiderata dello spettro luminoso. Separando nettamente i tre colori si può agire con maggiore precisione anche nella rappresentazione di tutte le diverse sfumature: facendo un’analogia, è come se un pittore avesse a disposizione tre tubi di tempera nuova (uno rosso, uno verde e uno blu) al posto di tre usati e già parzialmente mischiati tra loro.

La saturazione di un colore, ovvero la sua purezza, dipende dall'intensità della luce e dallo spettro di lunghezze d'onda su cui viene distribuita. Il colore puro si ottiene quando la luce è filtrata su una singola lunghezza d'onda. La massima fedeltà nei colori si ottiene quindi quando le lunghezze d’onda della luce sono precise e pulite, ovvero senza interferenze né sfasamenti.

La saturazione dei colori rappresenta l'intensità di una specifica tonalità: una tinta molto satura ha un colore vivido, al diminuire della saturazione, il colore diventa più tenue e tendente al grigio. Anche se può sembrare che quando maggiore è la saturazione, migliore sia il risultato, se questa è eccessiva distorce i colori e causa problemi, specialmente sulla tonalità della pelle. In altre parole, i colori perdono di naturalezza.

La tecnologia LG NanoCell ottimizza questi filtri per separare nettamente i colori senza ridurre la luminosità del pannello.

I vantaggi delle nanocellule


L’utilizzo di nanocellule (particelle della dimensione di 1 nanometro) è la straordinaria soluzione ideata dagli ingegneri LG per visualizzare colori naturali e senza distorsioni da ogni angolo di visione. I televisori NanoCell LG sfruttano le nanotecnologie per migliorare il contrasto e rappresentare colori più reali: i TV di questo tipo possono infatti rappresentare tutte le sfumature dei diversi colori, ossia possono avere un’ampia gamma cromatica. Questa tecnologia sfrutta le nanoparticelle per assorbire le lunghezze d’onda in eccesso, migliorando la purezza dei colori e ampliando la gamma cromatica. I TV LCD convenzionali utilizzano invece filtri che possono provocare riflessi di luce e distorsione dei colori.

Per ottenere immagini di qualità è inoltre fondamentale un elevato contrasto, inteso come il rapporto tra il valore più alto (più luminoso) e il valore più basso (più scuro) della luminosità di un’immagine. Per loro natura i TV LCD non possono raggiungere il contrasto infinito degli OLED, ma grazie al sistema di illuminazione del pannello Full Array Dimming o Local Dimming dei TV NanoCell di LG, che posiziona i LED dietro tutto lo schermo, si raggiungono livelli incredibili. Un contrasto elevato permette neri intensi che donano profondità a tutti i colori senza la necessità di aumentare la saturazione in maniera eccessiva.

Altro elemento a vantaggio della tecnologia NanoCell, applicata ai pannelli di tipo IPS, è quello di consentire un ampio angolo di visione. Questo può sembrare un aspetto marginale, ma specialmente con l’aumentare delle dimensioni dei televisori si rivela invece un elemento estremamente importante. La tecnologia LG NanoCell lavora assieme al pannello (IPS in alcuni modelli) per darti la massima qualità da ogni angolo di visione, così sei libero di sederti dove vuoi nel tuo salotto e di invitare amici e parenti a gustarsi la qualità del tuo TV LG senza che quelli che trovano posto “più ai lati” vedano colori sfalsati e una minore luminosità.

La tecnologia NanoCell è infine in grado di esaltare i contenuti 4K HDR, ovvero in alta risoluzione e ad alta gamma cromatica, riproducendo le immagini fedelmente, così come sono state pensate dai registi in fase di produzione. I TV LG NanoCell sono compatibili con gli standard HDR più diffusi: HDR Dolby Vision; HDR10 Pro e HLG, in grado di elaborare i segnali HDR in modo dinamico, fotogramma per fotogramma.

Ecco dunque spiegati i principali vantaggi e le caratteristiche dei TV LG NanoCell: non ti resta che scegliere quale TV è più adatto alle tue esigenze!