PlayStation 5[1], così come l’Xbox[2], sono console di ultima generazione in grado di darti il massimo coinvolgimento durante i giochi, grazie a processori potentissimi, risoluzioni grafiche in grado di visualizzare scenari iperrealistici, feedback sensoriali e un audio tridimensionale. Per sfruttare al meglio le straordinarie dotazioni tecniche di queste console è importante utilizzare un monitor all’altezza: vediamo quali caratteristiche deve avere lo schermo ideale per la tua PlayStation 5.

La risoluzione


La console di Sony di quinta generazione è in grado di ricreare immagini con risoluzione Ultra HD 4K (3840 x 2160); quindi, il monitor ideale deve essere in grado di visualizzare questa risoluzione. Puoi anche utilizzare un monitor con una risoluzione inferiore come Full HD (1920 x 1080), ma non sfrutterai tutti i vantaggi offerti dalla nuova console. PS5 non supporta invece la risoluzione Quad HD a 2560 × 1440 pixel: questo non vuol dire che non vedrai nulla con monitor che sono in grado di arrivare a questa risoluzione ma che potrai comunque utilizzarli in Full HD.

Tecnologia dei pannelli


I monitor LCD utilizzano pannelli realizzati con diverse tecnologie, le più diffuse sono tre: Twisted Nematic (TN), il più datato, Vertical Alignment (VA) e In-Plane Switching (IPS).

I pannelli TN sono caratterizzati da un tempo di risposta molto veloce e possono raggiungere frequenze di aggiornamento elevate mentre soffrono notevolmente nella resa dei colori e soprattutto nell’angolo di visione, che è piuttosto limitato. Questo vuol dire che se guardi le immagini senza posizionarti di fronte allo schermo i colori risultano sfalsati, l’immagine perde qualità. I pannelli VA offrono una resa dei colori superiore a quella dei TN e un contrasto migliore rispetto a tutti gli altri schermi LCD. Non sono veloci come i TN, il che li penalizza nell’utilizzo gaming, ma consentono ampi angoli di visione e raggiungono frequenze di aggiornamento comunque piuttosto elevate.

I pannelli IPS hanno tra i loro punti di forza l’angolo di visione, la velocità delle immagini e la resa dei colori precisa e realistica, mentre tendono a smorzare i livelli di nero e ciò può ridurre i dettagli nelle aree scure. I monitor da gioco LG utilizzano la tecnologia Nano IPS che migliora il rapporto di contrasto e assicura tempi di risposta estremamente ridotti con frequenze di aggiornamento elevate. Puoi così godere di un’esperienza di gioco più realistica ed immersiva, con neri più intensi e immagini uniformi da ogni angolo di visione.

I monitor da gioco che utilizzano pannelli OLED sono arrivati sul mercato solo di recente ma rappresentano la quadratura del cerchio per quanto riguarda la qualità video e le prestazioni. I pixel autoilluminanti sono in grado di offrire una grande profondità d’immagine con colori ricchi e neri particolarmente intensi. Supportano la risoluzione 4K, hanno tempi di risposta veloci che arrivano addirittura a 0,1 ms e refresh rate che superano i 120 Hz raggiungibili dalla PlayStation 5.

Il monitor LG 48GQ900-B è uno schermo OLED da ben 48 pollici di diagonale che è inoltre dotato di diverse soluzioni per garantirti la massima resa anche con i giochi da PC, come la compatibilità con le tecnologie G-Sync e AMD FreeSync Premium, la frequenza di aggiornamento variabile dinamicamente (VRR) e speaker stereo da 40 W integrati.

I pollici


Più un monitor è grande e maggiore è il coinvolgimento con i giochi. Ovviamente è possibile collegare la PS5 anche a monitor di piccole dimensioni ma a nostro parere scendere sotto i 24 pollici ha poco senso perché non permette di godere a pieno delle straordinarie potenzialità di questa console. Purtroppo, la PlayStation non supporta i monitor allargati con formato 21:9, il che non vuol dire che non siano utilizzabili in senso assoluto, ma che non viene sfruttato l’intero schermo.

Response Rate (tempo di risposta)


Il tempo di risposta (Response Rate, in inglese) è il tempo impiegato da un pixel per passare da una scala di grigi a un’altra. Nella pratica, si misura il tempo necessario per passare dal nero al bianco, e poi nuovamente al nero, e si misura in millisecondi (ms). Un tempo di risposta veloce è fondamentale per la massima reattività con i giochi: un buon monitor dovrebbe avere un tempo di risposta inferiore ai 2-3 ms.

Refresh Rate (frequenza di aggiornamento)


PlayStation 5 è in grado di generare immagini con una risoluzione UHD 4K e una frequenza di refresh di 120 Hz. Un valore di aggiornamento dell’immagine così alto rende le azioni particolarmente stabili, evitando sgradevoli effetti scia, fantasma e di smear (alone luminoso con striature lineari) durante i giochi. Attenzione che non tutti i titoli per PS5 supportano questa modalità: vengono quindi visualizzati con risoluzione 4K e refresh rate “standard” a 60 Hz. 

Connettività HDMI 2.1


Lo standard HDMI (High-Definition Multimedia Interface) rappresenta la connessione digitale audio/video più diffusa, nonché quella utilizzata da Sony per la PlayStation 5. Nonostante le prese e i connettori HDMI abbiano mantenuto sempre la stessa forma, questo tipo di connessione si è evoluta nel tempo, permettendo una velocità sempre maggiore nel trasferimento dei dati. Quella denominata 2.1 è la versione più recente: solo i monitor dotati di questa specifica connessione, quando usati con PS5, possono sfruttare la risoluzione 4K a 120 Hz con refresh rate variabile (VRR). Se il monitor soddisfa unicamente versioni meno recenti (come la 2.0) si può sempre giocare in 4K ma solo a 60 Hz. Attenzione che per sfruttare a pieno questo tipo di connettività dovrai utilizzare un cavo compatibile con la versione HDMI 2.1.

I migliori monitor LG per PS5


La gamma di monitor gaming LG UltraGear è particolarmente ampia, con dimensioni che vanno da 24 a 48 pollici di diagonale. Sono monitor che assicurano prestazioni ottimali per qualsiasi tipologia di gioco e soddisfano le esigenze di qualsiasi gamer: sono infatti disponibili sia nel tradizionale formato 16:9, sia nel formato UltraWide 21:9, pensato per un’esperienza ancora più immersiva, con risoluzioni che vanno dal Full HD all’ Ultra HD 4K. Oltre all’eccellente qualità delle immagini,  i monitor UltraGear di LG garantiscono azioni di gioco veloci e fluide, grazie al pannello Nano IPS con tempo di risposta 1ms (GtG) e frequenza di aggiornamento fino a 260Hz, e alla compatibilità G-Sync e FreeSync che ne ottimizzano la sincronizzazione con la GPU del PC.

Premesso questo, il nostro consiglio per chi vuole un monitor da abbinare ad una PlayStation 5 cade sul bellissimo LG UltraGear 32GQ950: un monitor da 32 pollici che, grazie al design senza cornici su 3 lati e al sistema luminoso Hexagon Lighting sul retro, esprime un look “aggressivo” adatto ai veri gamer. Dotato di risoluzione Ultra HD 4K e connessione HDMI 2.1, questo monitor gaming consente di sfruttare al meglio le console di nuova generazione come la PS5 per giocare in 4K fino a 120Hz con VRR. Inoltre, il pannello Nano IPS con Advanced True Wide Polarizer garantisce neri più intensi e un miglior rapporto di contrasto, un veloce tempo di risposta di solo 1 ms GtG, una frequenza di aggiornamento di 144 Hz (può arrivare a 160 Hz in overclock), connettività HDMI 2.1 e una resa dei colori straordinaria grazie alla certificazione VESA DisplayHDR 1000, fondamentale per una riproduzione eccezionale delle immagini nei giochi che supportano l’High Dynamic Range (HDR). Inoltre, nel caso tu voglia sfruttarlo con un PC, puoi godere di un refresh rate fino a 160Hz e della compatibilità con i sistemi VESA Certified AdaptiveSync, NVIDIA G-SYNC e AMD FreeSync Premium Pro che assicurano una perfetta sincronia anche con le schede video più performanti.

Un’ottima alternativa può essere rappresentata da un TV LG, e in particolare da un TV OLED, in grado di offrire una qualità di immagine eccellente. I TV OLED LG hanno risoluzione 4K, supportano le specifiche HDMI 2.1 che consentono una frequenza di aggiornamento di 120 Hz, hanno tempi di risposta che arrivano a 1 ms e sono dotati della funzione Game Optimizer: un pannello di controllo da cui puoi gestire tutte le impostazioni del TV dedicate al gioco.

Il nuovissimo OLED Flex LX3, che a breve sarà disponibile anche nel nostro Paese, rappresenta il massimo in termini di qualità e coinvolgimento. Si tratta infatti del primo TV OLED da 42 pollici con curvatura variabile: da piatto, lo schermo si curva a comando “avvolgendoti” e garantendoti così un’immersività mai provata finora.



#informatica   #monitor

 

[1]  PlayStation  è un marchio commercializzato da Sony Interactive Entertainment.

[2]  Xbox è un marchio commercializzato da Microsoft