Grazie alla sua profonda esperienza, LG è riuscita a portare la tecnologia OLED a un nuovo livello realizzando la sua versione più Evoluta: OLED Evo. Questa, integra un nuovo pannello ancora più efficiente; un potente processore α9 di quinta generazione (α9 Gen 5), progettato per agire in maniera sinergica con il pannello grazie ad algoritmi specifici; il sistema Bright Booster, che aumenta, fino al 30%, la luminosità delle immagini rispetto a un TV LG OLED tradizionale.

Approfondiamo meglio le differenze tra la tecnologia OLED e quella OLED Evo.

Caratteristiche dei TV OLED


La tecnologia OLED permette la visione di immagini straordinariamente intense: il pannello, infatti, è formato da pixel autoilluminanti in grado di accendersi – e soprattutto spegnersi – in maniera indipendente, così da visualizzare le zone nere in maniera perfetta e ottenere un contrasto virtualmente infinito. Proprio grazie alle caratteristiche intrinseche del pannello OLED i colori risaltano senza alcuna distorsione e le immagini sono ricreate in maniera intensa e naturale al tempo stesso.

I TV OLED LG sono in grado di visualizzare i colori con la stessa precisione che i registi e i produttori hanno in mente: zero distorsioni e zero esagerazioni. I pannelli LG OLED mostrano infatti tonalità naturali che corrispondono al contenuto sorgente originale e sono certificati da Intertek, una delle più prestigiose imprese internazionali di certificazione e test di prodotto, per una fedeltà cromatica del 100%[1], ben superiore rispetto ai pannelli LCD tradizionali che si fermano invece a valori tra il 70 e l’80%.

LG è stata la prima azienda a commercializzare i TV basati sulla tecnologia OLED: era l’anno 2013 e fin da allora ha creduto fermamente nella superiorità di questa tecnologia rispetto a quella a LED retroilluminata. Tant’è che secondo i dati OMDIA sulle spedizioni di TV a livello globale, LG detiene da 9 anni la leadership nei TV OLED.

Caratteristiche dei TV OLED evo


Per prima cosa, teniamo a precisare che OLED evo non è il nome del pannello che viene montato sui TV, come invece viene riportato erroneamente da alcune fonti di informazione. Come abbiamo detto all’inizio di questo articolo, la tecnologia OLED evo dei nuovi TV LG è costituita dal pannello OLED con pixel autoilluminanti di nuova generazione, dal processore α9 Gen 5 e dal Brightness Booster. Sottolineiamo anche che la tecnologia OLED evo è specifica di LG, quindi non è possibile trovare un TV di un altro marchio con questa nomenclatura.

Detto questo, la tecnologia OLED evo implementa pannelli con pixel autoilluminanti con un’efficienza migliorata rispetto alla precedente generazione e come conseguenza di ciò una maggiore luminosità di picco a parità di consumi. Grazie all’utilizzo di differenti materiali emittenti, il nuovo pannello è inoltre in grado di riprodurre colori primari con maggiori saturazione e precisione. I TV con tecnologia OLED Evo non hanno quindi solo un’efficienza migliorata ma offrono prestazioni maggiori sia in termini di massima luminosità esprimibile, sia di gamma di colori riproducibili.

Queste caratteristiche intrinseche vengono valorizzate ancor di più dal nuovo processore sinergico, in grado di sfruttare sistemi di Intelligenza Artificiale e deep learning per riconoscere in maniera ancora più accurata il tipo di immagine, fotogramma per fotogramma, ottimizzandone la visione. L’aggettivo “sinergico” deriva dal fatto che il processore è in grado di sfruttare al meglio il pannello OLED, di cui conosce approfonditamente le caratteristiche dato che è prodotto sempre da un’azienda del gruppo LG - ovvero LG Display. Il nuovo processore sfrutta inoltre un sistema di apprendimento automatico per dare alle immagini una profondità tridimensionale, mettendo in risalto gli elementi in primo piano rispetto a quelli sullo sfondo.

Grazie alle tecnologie Brightness Booster Max per la serie G2 e Brightness Booster per la serie C2, infine, la tecnologia OLED evo riesce a esprimere una luminosità fino al 30% superiore rispetto ai modelli OLED tradizionali (fino al 20% per la Serie C2, ad eccezione dei formati da 42 e 48 pollici dato che hanno dei pixel così piccoli e ravvicinati fra loro che limitano l’emissione di luce fisicamente possibile). I vantaggi di un’immagine più brillante non si percepiscono solo in ambienti molto luminosi ma sono importanti per valorizzare i video ad alta gamma dinamica (HDR), come quelli trasmessi dai principali servizi di streaming.

La straordinaria potenza di calcolo del nuovo processore ha inoltre permesso di utilizzare nuovi algoritmi di upscaling (il processo che permette di portare alla definizione 4K video con risoluzione inferiore) per migliorare la precisione anche nei dettagli, persino partendo da contenuti in definizione standard.

Riassumendo, i vantaggi di un TV con tecnologia OLED evo sono molteplici: le immagini sono più luminose, dettagliate e l’elaborazione dei contenuti è ancora più approfondita. Con i TV OLED evo si possono sfruttare tecnologie come il Dolby Vision con Precision Detail e l’AI Sound Pro che ricrea un suono surround virtuale a 7.1.2 canali da un semplice segnale stereo. E, ciliegina sulla torta, hanno un processore così veloce da rendere l’esperienza d’uso generale ancora più fluida e rapida.

I vantaggi di OLED e OLED Evo


Gli occhi ringraziano! Non solo per la straordinaria qualità delle immagini ma anche perché non si affaticheranno durante la visione: i TV OLED LG emettono un quantitativo non nocivo di luce blu[2], mentre le tecnologie Flicker Free e Discomfort Glare Free rimuovono lo sfarfallio e i bagliori luminosi sullo schermo che affaticano la vista[3].

 

Chi ama giocare apprezzerà ancor più i TV OLED Evo anche nelle sessioni di gioco ultra-coinvolgenti: il menu Game Optimizer permette di accedere a tutte le impostazioni relative all’ottimizzazione dei giochi e oggi anche alla nuova modalità Dark Room, che regola la luminosità dello schermo per migliorare l’esperienza quando si gioca a luci spente. Questa caratteristica, insieme al supporto di tutte le principali tecnologie di refresh variabile – VRR, NVIDIA G-Sync e AMD Free Sync – su 4 porte HDMI 2.1, all’input lag ridotto e alla compatibilità con il Dolby Vision for Gaming in 4K a 120fps, rende i TV OLED Evo la soluzione ideale per chi vuole sfruttare tutte le possibilità offerte dai giochi di nuova generazione.

Massima possibilità di scelta: tutti i TV LG con tecnologia OLED evo


L’innovativa tecnologia Evo non viene adottata da tutta la gamma di TV OLED LG ma solo sulle Serie C2 e G2. La Serie C2 è quella che offre la massima scelta in termini di dimensioni, permettendo di scegliere tra i formati da 42, 48, 55, 65, 77 e 83 pollici, mentre la Serie G2, col caratteristico Gallery Design che consente di montare il TV a filo muro grazie all’apposita staffa zero-gap inclusa è disponibile nelle misure da 55, 65, 77 e 83 pollici oltre al nuovo, maestoso 97 pollici, in arrivo nella seconda metà dell’anno.

La nuova tecnologia OLED Evo, unita all’avanzata piattaforma webOS 22 permette a LG di offrire TV con immagini particolarmente luminose, dai colori realistici e semplici da usare. TV in grado di valorizzare la visione di film e serie, anche in stanze estremamente luminose, così come di immergerti nei giochi più impegnativi mostrando tutte le incredibili sfumature che sono in grado di ricreare, e ancora di incantare te e i tuoi amici rendendo “vive” le strepitose immagini che i documentari in alta definizione riescono a offrire.


#tv   #consigliutili

 

[1] Il pannello LG OLED è certificato da Intertek per la fedeltà cromatica al 100% misurata con CIE DE2000 con 125 modelli di colore.

[2] Dato certificato da TÜV Rheinland

[3] I Pannelli TV OLED LG sono stati certificati Flicker-free (privi di sfarfallii) e Discomfort Glare Free (privi di bagliori molesti) da Underwriters Laboratories.